Chi siamo

Il gruppo nasce nel 2005 e si propone di esplorare la musica popolare a 360°.
Siamo partiti dal repertorio dei balli staccati e abbiamo proseguito scoprendo canti che raccontano la nostra terra con storie di lotte sociali, di lavoro e di goliardiche imprese da osteria.
L’amore, l’incontro, la distanza, la guerra. Il lavoro che sfinisce o che manca. La necessità di emigrare, ma anche la voglia di vivere e di gioire delle cose semplici, sono gli ingredienti delle nostre serenate.
Ci nutriamo dei valori che ci testimoniano le nostre canzoni e ci leghiamo per un attimo ai personaggi che raccontiamo. La cultura popolare si fa con la trasmissione orale, non c’è musica scritta e le parole cambiano come cambiano gli interpreti che le portano in giro.
Noi vogliamo continuare tutto ciò.
Cantiamo il lavoro delle mondine, filandere, barcaioli e scariolanti. Cantiamo la rivolta sociale, la resistenza partigiana e le lotte proletarie degli anni ’70. I pezzi delle balere e dei cantastorie di una volta, la tradizione maggiaiola e la tradizione natalizia.

Proveniamo da esperienze diverse: chi da ambito rock, soul e jazz, chi da canto polifonico sacro e chi da formazione più tradizionalmente scolastica.

Disponiamo di impianto di amplificazione per suonare nelle feste di paese e nelle sagre o là dove il contesto richieda un suono potente.
Suoniamo in acustico per animazioni itineranti, mercatini o fiere, esibizioni di strada (buskers).

Marco Fornasari

ghironda, bouzouky, nickelarpa, voce

Marco Bellentani

basso acustico, tamburello a pedale

Sara Gandolfi

organetto diatonico, chitarra, voce